Arturo Nathan, tra arte e psicoanalisi

Pubblicato il Pubblicato in Libri

L’intera vicenda esistenziale e artistica di Arturo Nathan si colloca all’interno di quel fervente clima culturale del primo novecento triestino. Artista europeo, creatore di una pittura particolare, introspettiva e liberatoria, raffigurante mondi immaginari di respiro metafisico e che ci trasmettono l’intensa solitudine dell’uomo. Attraverso una minuziosa ricostruzione storica, grazie anche alle interviste esclusive effettuate a Daisy Nathan, Gillo Dorfles e Mirella Schott Sbisà, si ripercorrono non solo le tappe dell’esistenza di Arturo Nathan, ma vengono analizzate quelle particolari influenze culturali sorte a Trieste nei primi decenni del Novecento e quell’indubbia esperienza psicoanalitica che contagiò molte personalità artistiche triestine.

Acquista